Mentecuerpo: Italiano

Continue or start your personal language log here, including logs for challenge participants
User avatar
mentecuerpo
Blue Belt
Posts: 503
Joined: Sun Jun 23, 2019 6:15 am
Location: El Salvador, Centroamerica, but lives in Phoenix, Arizona.
Languages: Spanish (N) English (B2) Italian (A2) German (A1)
Language Log: https://forum.language-learners.org/vie ... 18#p155218
x 653

Re: Mentecuerpo: Italiano

Postby mentecuerpo » Wed Dec 18, 2019 2:38 am

This one gave me a hard time, I don`t know I got it right :?


L’app apposita, infatti, migliora notevolmente questo tipo di scrittura, grazie a speciali tecnologie basate su intelligenza artificiale e deep learning per apprendere le abitudini di scrittura e i modi di dire dell’utente.

Apposita= the appropriate???
0 x

User avatar
mentecuerpo
Blue Belt
Posts: 503
Joined: Sun Jun 23, 2019 6:15 am
Location: El Salvador, Centroamerica, but lives in Phoenix, Arizona.
Languages: Spanish (N) English (B2) Italian (A2) German (A1)
Language Log: https://forum.language-learners.org/vie ... 18#p155218
x 653

Re: Mentecuerpo: Italiano

Postby mentecuerpo » Wed Dec 18, 2019 3:26 am

English Fluency, like a native

0 x

User avatar
mentecuerpo
Blue Belt
Posts: 503
Joined: Sun Jun 23, 2019 6:15 am
Location: El Salvador, Centroamerica, but lives in Phoenix, Arizona.
Languages: Spanish (N) English (B2) Italian (A2) German (A1)
Language Log: https://forum.language-learners.org/vie ... 18#p155218
x 653

Re: Mentecuerpo: Italiano

Postby mentecuerpo » Wed Dec 18, 2019 4:05 pm

Attualità Genova Mercoledì 18 dicembre 2019
Esselunga apre a Genova: ecco dove. Lavori al via a gennaio 2020

https://www.mentelocale.it/genova/artic ... o-2020.htm

Genova - Esselunga apre a Genova, al via ai lavori a gennaio 2020: in questi giorni è stato completato l’iter amministrativo che consente di partire all’inizio del prossimo anno con gli interventi per la realizzazione di un supermercato di 1495 metri quadri di superficie netta di vendita in via Piave ad Albaro, che ha tutti i reparti di Esselunga e offrirà un servizio di bar e ristorazione nelle vicinanze. Si tratta del primo punto vendita del marchio a Genova, il secondo in Liguria dopo quello a La Spezia. La conclusione dei lavori e l’inaugurazione di Esselunga sono previste entro la fine del 2020.

Il nuovo spazio Esselunga ospitava una concessionaria di auto. Diversamente da quanto si ipotizzava precedentemente, il debutto di Esselunga a Genova sarà in via Piave e non in via Di Francia, a San Benigno. «Siamo molto soddisfatti che questo iter si sia compiuto in tempi relativamente brevi - dice Cesare Boiocchi, Direttore Sviluppo Esselunga - grazie alla stretta collaborazione con gli uffici comunali supportati dalla parte politica». Negli scorsi mesi, Esselunga ha organizzato diversi Job Day per assumere personale (qui l'elenco aggiornato).

«L'apertura del primo punto vendita Esselunga a Genova è un'altra promessa mantenuta e una boccata di ossigeno ai genovesi sul fronte della concorrenza - commenta il presidente di Regione Liguria Giovanni Toti - un elemento che porta con sé, come naturale conseguenza, un miglioramento dei servizi e delle opportunità per il cittadino e un abbassamento dei prezzi al consumo. Oltre a questo, l’arrivo di un gruppo di questo calibro è segno della ritrovata vitalità di Genova, che è nuovamente una città capace di attrarre investimenti e che offre prospettive alle imprese. Senza dimenticare i vantaggi sul fronte dell’occupazione: la notizia di oggi rafforza il trend che stiamo costruendo in Liguria, una regione che, secondo i dati Istat, nel terzo trimestre del 2019 vede un aumento degli occupati dell’1,6% rispetto allo stesso periodo del 2018 e del 2,6% rispetto al secondo trimestre 2019, con un crescita superiore non solo alla media nazionale, ma anche di quella del Nord Ovest».

«Sin da quando abbiamo cominciato a lavorare per la città abbiamo sostenuto l’esigenza di aprire il mercato della media distribuzione a nuovi marchi e auspicato un insediamento di Esselunga a Genova - aggiunge il sindaco di Genova Marco Bucci - Abbiamo lavorato a lungo per avere un marchio così importante in città che riuscirà a creare nuove opportunità di lavoro per tanti e, auspichiamo, a creare una concorrenza tale da permettere un significativo beneficio ai genovesi. Il dinamismo economico e la crescita occupazionale sono il traino del nostro sviluppo e della nostra visione».


The same text with a glossary

1. Genova - Esselunga apre a Genova, al via ai lavori a gennaio 2020: in questi giorni è stato completato l’iter amministrativo che consente di partire all’inizio del prossimo anno con gli interventi per la realizzazione di un supermercato di 1495 metri quadri di superficie netta di vendita in via Piave ad Albaro, che ha tutti i reparti di Esselunga e offrirà un servizio di bar e ristorazione nelle vicinanze. Si tratta del primo punto vendita del marchio a Genova, il secondo in Liguria dopo quello alla Spezia. La conclusione dei lavori e l’inaugurazione di Esselunga sono previste entro la fine del 2020.

l’iter=the process
Vendita=Sale
Reparti=Departments
Ristorazione=Entertainment

2. Il nuovo spazio Esselunga ospitava una concessionaria di auto. Diversamente da quanto si ipotizzava precedentemente, il debutto di Esselunga a Genova sarà in via Piave e non in via Di Francia, a San Benigno. «Siamo molto soddisfatti che questo iter si sia compiuto in tempi relativamente brevi - dice Cesare Boiocchi, Direttore Sviluppo Esselunga - grazie alla stretta collaborazione con gli uffici comunali supportati dalla parte politica». Negli scorsi mesi, Esselunga ha organizzato diversi Job Day per assumere personale (qui l'elenco aggiornato).

Concessionaria=Dealership

3. «L'apertura del primo punto vendita Esselunga a Genova è un'altra promessa mantenuta e una boccata di ossigeno ai genovesi sul fronte della concorrenza - commenta il presidente di Regione Liguria Giovanni Toti - un elemento che porta con sé, come naturale conseguenza, un miglioramento dei servizi e delle opportunità per il cittadino e un abbassamento dei prezzi al consumo. Oltre a questo, l’arrivo di un gruppo di questo calibro è segno della ritrovata vitalità di Genova, che è nuovamente una città capace di attrarre investimenti e che offre prospettive alle imprese. Senza dimenticare i vantaggi sul fronte dell’occupazione: la notizia di oggi rafforza il trend che stiamo costruendo in Liguria, una regione che, secondo i dati Istat, nel terzo trimestre del 2019 vede un aumento degli occupati dell’1,6% rispetto allo stesso periodo del 2018 e del 2,6% rispetto al secondo trimestre 2019, con una crescita superiore non solo alla media nazionale, ma anche di quella del Nord Ovest».

boccata di ossigeno=breath of oxygen
Concorrenza=Competition
Ritrovata=Found
Prospettive=opportunities

4. «Sin da quando abbiamo cominciato a lavorare per la città abbiamo sostenuto l’esigenza di aprire il mercato della media distribuzione a nuovi marchi e auspicato un insediamento di Esselunga a Genova - aggiunge il sindaco di Genova Marco Bucci - Abbiamo lavorato a lungo per avere un marchio così importante in città che riuscirà a creare nuove opportunità di lavoro per tanti e, auspichiamo, a creare una concorrenza tale da permettere un significativo beneficio ai genovesi. Il dinamismo economico e la crescita occupazionale sono il traino del nostro sviluppo e della nostra visione».

Auspicato= called for
Insediamento= establishment
Auspichiamo= We hope
Traino= driving force

Vocabulary:
iter
vendita
reparti
ristorazione
marchio
concessionaria
boccata di ossigeno
concorrenza
ritrovata
prospettive
auspicato
insediamento
auspichiamo
traino
1 x

User avatar
mentecuerpo
Blue Belt
Posts: 503
Joined: Sun Jun 23, 2019 6:15 am
Location: El Salvador, Centroamerica, but lives in Phoenix, Arizona.
Languages: Spanish (N) English (B2) Italian (A2) German (A1)
Language Log: https://forum.language-learners.org/vie ... 18#p155218
x 653

Re: Mentecuerpo: Italiano

Postby mentecuerpo » Thu Dec 19, 2019 4:58 am

I watched this short video on Italian punctuation.

0 x

User avatar
mentecuerpo
Blue Belt
Posts: 503
Joined: Sun Jun 23, 2019 6:15 am
Location: El Salvador, Centroamerica, but lives in Phoenix, Arizona.
Languages: Spanish (N) English (B2) Italian (A2) German (A1)
Language Log: https://forum.language-learners.org/vie ... 18#p155218
x 653

Re: Mentecuerpo: Italiano

Postby mentecuerpo » Thu Dec 19, 2019 4:38 pm

I was lucky with this one, Microsoft Word translation features provided me with all the translation I needed without having to use outside online tools such as Lo Zaniccheli or Context Reverso.


Windows 10, in arrivo un aggiornamento che cambierà tutto: le novità.

https://tecnologia.libero.it/windows-10 ... vita-32734

Microsoft ha deciso di cambiare la politica degli aggiornamenti di Windows 10 per offrire agli utenti un servizio migliore. Ecco che cosa cambia.

17 Dicembre 2019 - Negli ultimi anni gli aggiornamenti di Windows 10 hanno creato più di un problema agli utenti, ed è emerso chiaramente che c’è qualcosa che non va nella politica degli update del sistema operativo di Microsoft. L’azienda se ne è accorta, e sta per cambiare tutto.

Microsoft, infatti, ha annunciato con un post sul suo blog ufficiale un grosso cambiamento al programma di test pubblico. Attualmente gli ingegneri Microsoft lavorano per cicli di sviluppo, con varie “pietre miliari” corrispondenti agli aggiornamenti maggiori, quelli semestrali. Il ramo di sviluppo del codice più attivo, chiamato internamente “RS_RELEASE“, è quello che sviluppa tutte le ultime modifiche al codice. In futuro il cosiddetto “Fast Ring“, cioè gli utenti che partecipano al Windows Insieder Program di test degli aggiornamenti, riceveranno gli update direttamente dal team RS_RELEASE.

Aggiornamenti Windows 10: cosa cambia nella pratica
A parte le politiche interne di Microsoft, quel che conta per l’utente finale è che gli update rilasciati siano stabili, funzionino bene e non creino problemi come è già accaduto troppe volte. La risposta di Microsoft a queste esigenze sta nel fatto che, d’ora in poi, le novità sviluppate dal RS_RELEASE non saranno strettamente legate ad una versione specifica di Windows 10. Ciò vorrà dire che ci saranno novità che gli utenti del Fast Ring riceveranno subito, ma che gli utenti normali avranno solo in futuro e non per forza nell’update immediatamente successivo: “potremmo offrire queste nuove funzionalità e miglioramenti del sistema operativo come aggiornamenti di build del sistema operativo completi o come aggiornamenti di manutenzione“, spiega Microsoft.

Perché Microsoft vuole cambiare Windows 10
Scollegando lo sviluppo delle novità da uno specifico update di Windows, Microsoft prova ad accontentare tutti: gli utenti del Fast Ring avranno sempre le ultime novità da testare, mentre tutti gli altri avranno gli aggiornamenti solo quando saranno realmente pronti, ben testati, stabili e sicuri. Questo dovrebbe mettere al sicuro il 99% degli utenti di Windows 10, senza però bloccare lo sviluppo del sistema operativo e i contributi ottenuti dai feedback provenienti dal Fast Ring. Solo il tempo mostrerà se si tratta di una strategia azzeccata, in grado di evitare il ripetersi di spiacevolissimi (e deleteri, per l’immagine di Microsoft e di Windows) episodi come quelli ai quali abbiamo assistito negli ultimi anni.


Glossary

1. Microsoft ha deciso di cambiare la politica degli aggiornamenti di Windows 10 per offrire agli utenti un servizio migliore. Ecco che cosa cambia.

Aggiornamenti=Updates

2. 17 Dicembre 2019 - Negli ultimi anni gli aggiornamenti di Windows 10 hanno creato più di un problema agli utenti, ed è emerso chiaramente che c’è qualcosa che non va nella politica degli update del sistema operativo di Microsoft. L’azienda se ne è accorta, e sta per cambiare tutto.

L’azienda se ne è accorta=The company has noticed this

3. Microsoft, infatti, ha annunciato con un post sul suo blog ufficiale un grosso cambiamento al programma di test pubblico. Attualmente gli ingegneri Microsoft lavorano per cicli di sviluppo, con varie “pietre miliari” corrispondenti agli aggiornamenti maggiori, quelli semestrali. Il ramo di sviluppo del codice più attivo, chiamato internamente “RS_RELEASE” è quello che sviluppa tutte le ultime modifiche al codice. In futuro il cosiddetto “Fast Ring”, cioè gli utenti che partecipano al Windows Insider Program di test degli aggiornamenti, riceveranno gli update direttamente dal team RS_RELEASE.

cicli di sviluppo=development cycles
pietre miliari=Milestones
cosiddetto=So-called
cioè= namely

4. Aggiornamenti Windows 10: cosa cambia nella pratica.
A parte le politiche interne di Microsoft, quel che conta per l’utente finale è che gli update rilasciati siano stabili, funzionino bene e non creino problemi come è già accaduto troppe volte. La risposta di Microsoft a queste esigenze sta nel fatto che, d’ora in poi, le novità sviluppate dal RS_RELEASE non saranno strettamente legate ad una versione specifica di Windows 10. Ciò vorrà dire che ci saranno novità che gli utenti del Fast Ring riceveranno subito, ma che gli utenti normali avranno solo in futuro e non per forza nell’update immediatamente successivo: “potremmo offrire queste nuove funzionalità e miglioramenti del sistema operativo come aggiornamenti di build del sistema operativo completi o come aggiornamenti di manutenzione”, spiega Microsoft.

d’ora in poi=from now on
Ciò vorrà dire=This will mean
aggiornamenti di build del sistema=system build updates
aggiornamenti di manutenzione=maintenance updates

5.Perché Microsoft vuole cambiare Windows 10.
Scollegando lo sviluppo delle novità da uno specifico update di Windows, Microsoft prova ad accontentare tutti: gli utenti del Fast Ring avranno sempre le ultime novità da testare, mentre tutti gli altri avranno gli aggiornamenti solo quando saranno realmente pronti, ben testati, stabili e sicuri. Questo dovrebbe mettere al sicuro il 99% degli utenti di Windows 10, senza però bloccare lo sviluppo del sistema operativo e i contributi ottenuti dai feedback provenienti dal Fast Ring. Solo il tempo mostrerà se si tratta di una strategia azzeccata, in grado di evitare il ripetersi di spiacevolissimi (e deleteri, per l’immagine di Microsoft e di Windows) episodi come quelli ai quali abbiamo assistito negli ultimi anni.

Scollegando=Disconnecting
Accontentare=Please
una strategia azzeccata=a successful strategy
spiacevolissimi=unpleasant
deleteri=Deleterious

Vocabulary:
aggiornamenti
L’azienda se ne è accorta
cicli di sviluppo
pietre miliari
cosiddetto
cioè
d’ora in poi
Ciò vorrà dire
aggiornamenti di build del sistema
aggiornamenti di manutenzione
Scollegando
accontentare
una strategia azzeccata
spiacevolissimi
deleteri
0 x

User avatar
mentecuerpo
Blue Belt
Posts: 503
Joined: Sun Jun 23, 2019 6:15 am
Location: El Salvador, Centroamerica, but lives in Phoenix, Arizona.
Languages: Spanish (N) English (B2) Italian (A2) German (A1)
Language Log: https://forum.language-learners.org/vie ... 18#p155218
x 653

Re: Mentecuerpo: Italiano

Postby mentecuerpo » Tue Dec 24, 2019 3:20 am

https://www.rollingstone.it/musica/live ... ia/493631/

Alla vigilia del concerto-reunion dei My Chemical Romance la temperatura è di nemmeno nove gradi – Los Angeles non diventa più fredda di così. Ma alle porte dello Shrine Expo, dove la band ha organizzato il primo concerto dopo sette anni, parecchi giorni fan sono raggruppati dietro ai carrelli del merchandising nella speranza di guardare da vicino i loro eroi mentre, presumibilmente, vanno via dal soundcheck. Mabel, una ragazza di San Paolo di 22 anni con i capelli blu, dice che ha usato tutte le sue miglia aeree per arrivare qui dal Brasile.

«I My Chemical Romance sono i veri salvatori di chi soffre», dice, citando il testo di Welcome to the Black Parade, la loro hit più memorabile. «È musica in cui i giovani che soffrono possono immedesimarsi, che li fa sentire parte di qualcosa. Mi hanno salvato la vita e ne sarò grata ogni giorno».

Un’ora prima del nostro incontro, la band ha fatto esattamente la stessa cosa – beh, più o meno. «Hai una coperta?», dice il cantante Gerard Way a Mabel in un video diventato virale, in cui anche il bassista Mikey Way e i chitarristi Ray Toro e Frank Yero consegnano coperte calde ai fan dei MCR. Globalmente riconoscibili grazie ai loro cappucci neri e l’eyeliner messo ad arte, i ragazzi e le ragazze della fanbase dei MCR sono forse il pubblico più devoto del rock. A giudicare dalla tenera scena delle coperte – e dal fatto che i concerti della reunion sono andati sold out in circa quattro minuti – i My Chemical Romance se lo meritano.

Fondata poco dopo l’attacco dell’11 settembre, la band di Newark era una sorta di anomalia nella scena pop-punk ed emo del New Jersey. Prendendo ispirazione dall’horror punk di Lodi e Misfits, nel loro primo album I Brought You My Bullets, You Brought Me Your Love i MCR hanno accentuato il loro stile apocalittico con la voce teatrale e stregata di Gerard.

Three Cheers for Sweet Revenge, il debutto con una major del 2004, è diventato subito un classico dell’emo, e la loro ascesa è continuata con la rock opera del 2006 The Black Parade. Sembrava che la band avesse iniziato bene il decennio con Danger Days: The True Lives of the Fabulous Killjoys, ma nel 2013 decisero di sciogliersi, così che ognuno di loro potesse dedicarsi ad altri progetti. «Il finale di Black Parade mi sembrava molto naturale. Andare oltre sarebbe stato come tradire un comandamento artistico che avevo dentro di me», ha detto Gerard a NME tre anni dopo.

Tuttavia, lo scioglimento del 2013 ha solo contribuito ad aumentare i fan del gruppo; a Los Angeles, tre quarti del pubblico alza la mano per indicare che quello è il loro primo concerto dei MCR. Ma prima di salire sul palco, la band è tornata alle radici presentando un’altra band del Jersey: i Thursday, l’opening act della serata. Dopo aver suonato i loro brani più famosi, come Understanding in a Car Crash e Signal Over the Air, il frontman Geoff Rickly ha chiesto a Chris Conley dei Saves the Day di salire sul palco per duettare Ever Fallen in Love? dei Buzzcocks. L’entrata sul palco dei My Chemical Romance fa sembrare la serata una specie di notte della Santissima Trinità dell’emo del New Jersey.

La band resta dietro un gigantesco sipario, nella sala risuona il dialogo d’apertura di I’m Not Okay (I Promise) e il pubblico sta già perdendo il controllo. “You can’t swim, you can’t dance, and you don’t know karate! Face it, you’re never gonna make it” urlano tutti I membri della Sweet Revenge generation. “I don’t wanna make it”, dice Gerard nella clip. “I just wanna –“ cala il sipario, e la band apre con un assalto punk-rock. Se c’è una cosa in cui i My Chemical Romance sono eccellenti, oltre ai riff, è il loro insuperato gusto per il drammatico.

Centinaia di fan sfoggiano il loro miglior cosplay di Gerard, tutti vestiti come l’androgino glam rocker all’epoca di Black Parade. Il frontman, invece, preferisce un sobrio outfit in stile militare – ma questo non significa che non metta tutto se stesso nella performance. Ci piace questo Gerard più rilassato, ma in House of the Wolves il cantante ritorna nel suo personaggio più vampiresco. “We will continue to punish you!”, dice.

Sara Taylor degli Youth Code appare sul palco per suonare lo swing-punk di You Know What They Do to Guys Like Us in Prison. Poi, durante Mama, i genitori dei fan ai lati della sala si scambiano un ghigno mentre Gerard canta: “Mama, we all go the hell / I’m writing this letter and wishing you well / Mama, we all go to hell!”. (La co-autrice Liza Minelli non è qui allo Shrine – probabilmente è a casa a leggere un bel libro bevendo un Chianti).

La band torna al XX secolo con le ballad come S/C/A/R/E/C/R/O/W e Famous Last Words; e, durante il bis, lasciano che il pubblico prenda il controllo in Helena e Welcome to the Black Parade. Certo, i fan del gruppo saranno pure dannati, sofferenti e feriti – ma sanno cantare.

Nell’ultimo decennio abbiamo visto dozzine di band emo tornare sulle scene e poi sparire, ma con questo concerto i MCR dimostrano che non sono più una band del passato, un nostalgia act, ma una band rock & roll senza tempo. Suoneranno altre cinque volte nel 2020, esclusivamente in Australia, Nuova Zelanda e Giappone. A tutti gli altri fan, per ora, non resta che aspettare.

Setlist:

“I’m Not Okay (I Promise)” “Thank You For The Venom” “Give ’Em Hell, Kid” “House Of Wolves” “Summertime” “You Know What They Do to Guys Like Us in Prison” – with Sara Taylor of Youth Code “Make Room!!!!” “Na Na Na (Na Na Na Na Na Na Na Na Na)” “Sleep” “I Don’t Love You” “DESTROYA”

With Glossary:

Alla vigilia del concerto-reunion dei My Chemical Romance la temperatura è di nemmeno nove gradi – Los Angeles non diventa più fredda di così. Ma alle porte dello Shrine Expo, dove la band ha organizzato il primo concerto dopo sette anni, parecchi giorni fan sono raggruppati dietro ai carrelli del merchandising nella speranza di guardare da vicino i loro eroi mentre, presumibilmente, vanno via dal soundcheck. Mabel, una ragazza di San Paolo di 22 anni con i capelli blu, dice che ha usato tutte le sue miglia aeree per arrivare qui dal Brasile.

Vigilia=Eve
Carrelli=Carts

«I My Chemical Romance sono i veri salvatori di chi soffre», dice, citando il testo di Welcome to the Black Parade, la loro hit più memorabile. «È musica in cui i giovani che soffrono possono immedesimarsi, che li fa sentire parte di qualcosa. Mi hanno salvato la vita e ne sarò grata ogni giorno».

Immedesimarsi=empathize

Un’ora prima del nostro incontro, la band ha fatto esattamente la stessa cosa – beh, più o meno. «Hai una coperta?», dice il cantante Gerard Way a Mabel in un video diventato virale, in cui anche il bassista Mikey Way e i chitarristi Ray Toro e Frank Yero consegnano coperte calde ai fan dei MCR. Globalmente riconoscibili grazie ai loro cappucci neri e l’eyeliner messo ad arte, i ragazzi e le ragazze della fanbase dei MCR sono forse il pubblico più devoto del rock. A giudicare dalla tenera scena delle coperte – e dal fatto che i concerti della reunion sono andati sold out in circa quattro minuti – i My Chemical Romance se lo meritano.

Coperta=Blanket
Consegnano=Deliver
Cappucci=Caps
Tenera=Tender


Fondata poco dopo l’attacco dell’11 settembre, la band di Newark era una sorta di anomalia nella scena pop-punk ed emo del New Jersey. Prendendo ispirazione dall’horror punk di Lodi e Misfits, nel loro primo album I Brought You My Bullets, You Brought Me Your Love i MCR hanno accentuato il loro stile apocalittico con la voce teatrale e stregata di Gerard.

Stregata=Haunted

Three Cheers for Sweet Revenge, il debutto con una major del 2004, è diventato subito un classico dell’emo, e la loro ascesa è continuata con la rock opera del 2006 The Black Parade. Sembrava che la band avesse iniziato bene il decennio con Danger Days: The True Lives of the Fabulous Killjoys, ma nel 2013 decisero di sciogliersi, così che ognuno di loro potesse dedicarsi ad altri progetti. «Il finale di Black Parade mi sembrava molto naturale. Andare oltre sarebbe stato come tradire un comandamento artistico che avevo dentro di me», ha detto Gerard a NME tre anni dopo.

Sciogliersi=disband

Tuttavia, lo scioglimento del 2013 ha solo contribuito ad aumentare i fan del gruppo; a Los Angeles, tre quarti del pubblico alza la mano per indicare che quello è il loro primo concerto dei MCR. Ma prima di salire sul palco, la band è tornata alle radici presentando un’altra band del Jersey: i Thursday, l’opening act della serata. Dopo aver suonato i loro brani più famosi, come Understanding in a Car Crash e Signal Over the Air, il frontman Geoff Rickly ha chiesto a Chris Conley dei Saves the Day di salire sul palco per duettare Ever Fallen in Love? dei Buzzcocks. L’entrata sul palco dei My Chemical Romance fa sembrare la serata una specie di notte della Santissima Trinità dell’emo del New Jersey.

Brani=Songs

La band resta dietro un gigantesco sipario, nella sala risuona il dialogo d’apertura di I’m Not Okay (I Promise) e il pubblico sta già perdendo il controllo. “You can’t swim, you can’t dance, and you don’t know karate! Face it, you’re never gonna make it” urlano tutti I membri della Sweet Revenge generation. “I don’t wanna make it”, dice Gerard nella clip. “I just wanna –“ cala il sipario, e la band apre con un assalto punk-rock. Se c’è una cosa in cui i My Chemical Romance sono eccellenti, oltre ai riff, è il loro insuperato gusto per il drammatico.

Sipario=Curtain
Cala=falls

Centinaia di fan sfoggiano il loro miglior cosplay di Gerard, tutti vestiti come l’androgino glam rocker all’epoca di Black Parade. Il frontman, invece, preferisce un sobrio outfit in stile militare – ma questo non significa che non metta tutto se stesso nella performance. Ci piace questo Gerard più rilassato, ma in House of the Wolves il cantante ritorna nel suo personaggio più vampiresco. “We will continue to punish you!”, dice.

Sfoggiano=show off
Androgino=Androgynous

Sara Taylor degli Youth Code appare sul palco per suonare lo swing-punk di You Know What They Do to Guys Like Us in Prison. Poi, durante Mama, i genitori dei fan ai lati della sala si scambiano un ghigno mentre Gerard canta: “Mama, we all go the hell / I’m writing this letter and wishing you well / Mama, we all go to hell!”. (La co-autrice Liza Minelli non è qui allo Shrine – probabilmente è a casa a leggere un bel libro bevendo un Chianti).

Ghigno= grimace

La band torna al XX secolo con le ballad come S/C/A/R/E/C/R/O/W e Famous Last Words; e, durante il bis, lasciano che il pubblico prenda il controllo in Helena e Welcome to the Black Parade. Certo, i fan del gruppo saranno pure dannati, sofferenti e feriti – ma sanno cantare.

Bis=Encore

Nell’ultimo decennio abbiamo visto dozzine di band emo tornare sulle scene e poi sparire, ma con questo concerto i MCR dimostrano che non sono più una band del passato, un nostalgia act, ma una band rock & roll senza tempo. Suoneranno altre cinque volte nel 2020, esclusivamente in Australia, Nuova Zelanda e Giappone. A tutti gli altri fan, per ora, non resta che aspettare.

Setlist:

“I’m Not Okay (I Promise)” “Thank You For The Venom” “Give ’Em Hell, Kid” “House Of Wolves” “Summertime” “You Know What They Do to Guys Like Us in Prison” – with Sara Taylor of Youth Code “Make Room!!!!” “Na Na Na (Na Na Na Na Na Na Na Na Na)” “Sleep” “I Don’t Love You” “DESTROYA”

Vocabulary
vigilia
carrelli
immedesimarsi
coperta
consegnano
cappucci
tenera
stregata
sciogliersi
brani
sipario
cala
sfoggiano
l’androgino
ghigno
bis
0 x

User avatar
mentecuerpo
Blue Belt
Posts: 503
Joined: Sun Jun 23, 2019 6:15 am
Location: El Salvador, Centroamerica, but lives in Phoenix, Arizona.
Languages: Spanish (N) English (B2) Italian (A2) German (A1)
Language Log: https://forum.language-learners.org/vie ... 18#p155218
x 653

Re: Mentecuerpo: Italiano

Postby mentecuerpo » Thu Dec 26, 2019 6:38 am

https://lyricstraining.com/it
Number one in US ranking for beginner level on one song by Laura Pausini, Il Nostro Amore Quotidiano.
This website can help me train on my listening and spelling skills.
Great tool, in my opinion.
Attachments
Annotation 2019-12-25 233512.jpg
Annotation 2019-12-25 233512.jpg (119.01 KiB) Viewed 223 times
0 x

User avatar
mentecuerpo
Blue Belt
Posts: 503
Joined: Sun Jun 23, 2019 6:15 am
Location: El Salvador, Centroamerica, but lives in Phoenix, Arizona.
Languages: Spanish (N) English (B2) Italian (A2) German (A1)
Language Log: https://forum.language-learners.org/vie ... 18#p155218
x 653

Re: Mentecuerpo: Italiano

Postby mentecuerpo » Sun Jan 05, 2020 1:29 am

Yesterday, I did some training with https://lyricstraining.com/it . I am beginning to like to do this language learning site. I am trying to incorporate the Lyric Training in my daily practice.

I am a firm believer that to make progress in learning a language; it is necessary to have contact with the language for one hour a day. At least, this is my goal. The contact with the language can be broken down into different activities with the language throughout the day. For example, a few minutes listening to an audiobook while commuting to work; a few minutes doing online exercises with Clozemaster, Babbel, Yabla, or some other online site; some shadowing with Glossika or other content, watching YouTube videos or doing flashcards. The idea is that you break your time with the language in a variety of activities to decrease boringness and mental fatigue.

I have been practicing with Lyrics training, and I think it is a great resource. It helps the learner to tune her ears to the language; it helps in shadowing if you sing alone, so your brain gets input and output, and it also helps with spelling. It is fun because they are adding new top chart songs to the application.
You can do several levels from beginners to master. I think I will write a review on this topic or add my experience to the forum.

This morning, I was reminded that you cannot judge a book by its cover and that “assumptions” can make an “ass of you.” To put it briefly, my wife, my daughter, and I went to a restaurant to have breakfast. The restaurant specializes in “Tamales,” a popular food in Mexico and El Salvador. The young waitress taking our order was Latina, so I happily assumed she spoke Spanish and gave a detail instruction for my meal in my native Spanish. From the look on her face, I quickly realized she did not understand a word I said, and she told me that she was the only employee who did not speak Spanish in that restaurant.

Here in Arizona, as it is in California, there is a large community of Mexican immigrants or Mexican descendants as well as people from other Latin American countries (not as many as the Mexican immigrants). I have observed that many Mexican families take great pride in transmitting the language and their culture to their offspring. So, it is not uncommon to switch to Spanish when you detect Latino heritage, but of course, not every Latino here is bilingual.

When I was sixteen-year-old, my father sent me to Bethesda, Maryland, with the specific purpose of learning English by immersion. I did one year of high school with the assistance of English as a second language program. In Maryland, in the school I studied, many of the Latin students were children of ambassadors to the USA from Latin American countries; thus, most of the Latinos in the school spoke Spanish natively. During the summer break, I went to Oklahoma City to visit my aunt and my cousins. During this trip is where I first met a Mexican descendant who did not speak Spanish. I was amazed to see a person who looked Latino, with a Spanish first name and last name, who did not speak Spanish. So, you cannot judge a book by its cover.
Attachments
IMG_0344.jpg
IMG_0344.jpg (36.08 KiB) Viewed 201 times
IMG_0347.jpg
IMG_0347.jpg (50.59 KiB) Viewed 201 times
IMG_0339.jpg
IMG_0339.jpg (41.03 KiB) Viewed 201 times
0 x

User avatar
mentecuerpo
Blue Belt
Posts: 503
Joined: Sun Jun 23, 2019 6:15 am
Location: El Salvador, Centroamerica, but lives in Phoenix, Arizona.
Languages: Spanish (N) English (B2) Italian (A2) German (A1)
Language Log: https://forum.language-learners.org/vie ... 18#p155218
x 653

Re: Mentecuerpo: Italiano

Postby mentecuerpo » Sun Jan 12, 2020 10:25 pm

Shadowing, in Italian.

0 x

User avatar
mentecuerpo
Blue Belt
Posts: 503
Joined: Sun Jun 23, 2019 6:15 am
Location: El Salvador, Centroamerica, but lives in Phoenix, Arizona.
Languages: Spanish (N) English (B2) Italian (A2) German (A1)
Language Log: https://forum.language-learners.org/vie ... 18#p155218
x 653

Re: Mentecuerpo: Italiano

Postby mentecuerpo » Wed Jan 15, 2020 5:12 pm

An excellent read, I like this book.

I will write something about it later, now heading to work.

On the photo, my 10-yo toy Australian Shepherd Evangelina, but we call her Eva.
Attachments
20200114_234722_1.jpg
20200114_234722_1.jpg (243.89 KiB) Viewed 170 times
1 x


Return to “Language logs”

Who is online

Users browsing this forum: Bones and 2 guests